Magistrale

CFU 5

UNITÀ 45

Tutoraggio del Praticantato

Contenuti

Scopo principale dell’attività di tutoraggio è contribuire alla comprensione delle attività svolte dagli studenti attraverso approfondimento degli strumenti usati dagli operatori delle sedi di tirocinio, con relative indicazioni bibliografiche e discussione delle basi principali dell’esame psicologico obiettivo dei casi osservati (assessment, problemi emersi negli incontri di gruppo, osservazione dei comportamenti). Il corso è inoltre finalizzato allo sviluppo di capacità di analisi e pensiero critico in relazione alle competenze professionali di base della professione dello psicologo. Nell’ambito del tirocinio gli studenti imparano ad approfondire le proprie competenze in contesti clinici e istituzionali. Negli incontri di tutoraggio del praticantato gli studenti sono invitati e guidati a sviluppare un’analisi critica delle proprie esperienze di tirocinio, dei punti di forza o difficoltà incontrate evidenziando il ruolo dello psicologo nei differenti contesti professionali incontrati.

Nel corso del tutoraggio del praticantato vengono anche discusse le caratteristiche teoriche e metodologiche delle attività svolte nelle diverse sedi di tirocinio, intendendo con questo la descrizione dei differenti approcci che le sedi di tirocinio sviluppano nella gestione delle loro attività.

Le attività di tutoraggio infine si prendono carico della definizione delle caratteristiche degli strumenti valutativi messi in atto nelle varie sedi di tirocinio offrendo agli studenti una funzionale descrizione della bibliografia necessaria per approfondire tali strumenti.

Valutazione

La valutazione finale (con punteggio 1-5) viene definita in base ai seguenti elementi:

  1. partecipazione attiva durante gli incontri di tutoraggio del praticantato (partecipazione minima dell’80% pari a 9 incontri);
  2. prova scritta: relazione di tutoraggio del praticantato relativa alle lezioni fatte.

Frequenza obbligatoria: minimo 9 incontri.