Magistrale

CFU 3

UNITÀ 30

Interventi psicologici di gruppo

Contenuti

Il corso fornisce le conoscenze di base per ideare, progettare e realizzare interventi psicosociali e clinici in contesti di gruppo.

A partire da un’analisi delle competenze dello psicologo che opera con i gruppi sociali si eserciterà l’allenamento all’osservazione dei comportamenti agiti all’interno delle dinamiche gruppali. Questo duplice sguardo permetterà agli studenti l’identificazione del proprio livello di capacità e delle conoscenze possedute per esercitare tare ruolo, all’interno di un contesto di apprendimento gruppale.

Gli studenti avranno la possibilità di esercitarsi in abilità indispensabili per la progettazione di interventi di gruppo quali la capacità di definire gli obiettivi dell’intervento, in linea con il modello teorico di riferimento, di osservare, decodificare  e comprendere le dinamiche interpersonali. Nei ruoli attivi si eserciteranno a stimolare la partecipazione, la coesione, il supporto, a favorire l’ascolto e a fornire feedback con l’obiettivo di promuovere l’acquisizione di abilità.

La modalità formativa sarà didattico-esperienziale con elementi di addestramento pratico e relativa supervisione. Esercitazioni, lavori di gruppo, role playing, esemplificazioni, si alterneranno a momenti di riflessione e approfondimento teorico. Lo studente sarà dunque valutato in base alla sua partecipazione attiva, alle sue capacità di osservare e di riflettere, di condividere, cooperare e contribuire alla crescita delle competenze.

Obiettivi

Al termine del corso gli studenti saranno in grado applicare quanto appreso a livello pratico in contesti diversi; selezionare tra le conoscenze teoriche apprese e gli strumenti, ciò che è utile/pertinente in una specifica applicazione pratica o in uno specifico contesto lavorativo.

Esame

Gli studenti dovranno produrre un elaborato individuale e uno di gruppo.

L’elaborato individuale sarà focalizzato sulle conoscenze apprese attraverso le attività di gruppo e sul livello di competenza acquisito e da sviluppare.

I criteri di valutazione dell’elaborato individuale:
– completezza e puntualità nello svolgimento dell’attività assegnata;
– qualità dell’elaborato (analisi critica della partecipazione alle attività esperienziali e della consapevolezza acquisita rispetto alle capacità nel ruolo a tendere)

Dovranno presentare un elaborato di gruppo su un intervento assegnato nel corso delle lezioni.

I criteri di valutazione delle attività di gruppo sono i seguenti:
– completezza e puntualità nello svolgimento delle attività assegnate;
– qualità dei prodotti finali elaborati dai gruppi (approfondimento teorico; elaborazione originale; capacità di analisi)
– qualità delle presentazioni scritte (chiarezza espositiva; capacità di sintesi e di organizzazione dei materiali)
– qualità delle ipotesi di intervento (grado di realizzabilità; fondatezza teorica; metodologia di intervento).

Bibliografia

Mastromarino R. (2013) La gestione dei gruppi, Franco Angeli, Milano.

______

Levati W. , Saraò M.V.(2015). Psicologia e sviluppo delle risorse umane nelle organizzazioni, Franco Angeli, Milano. Cap.1 Il processo diagnostico: la scientificità della rilevazione.

Chmiel N., Fraccaroli F., & Sverke M. (a cura di) (2019) Introduzione alla psicologia delle organizzazioni. Il Mulino, Bologna.

Baggio, F. (2013). Assertività e training assertivo. Teoria e pratica per migliorare le capacità relazionali dei pazienti. Franco Angeli, Milano.

______

Yalom, I.D., Leszcz M. (2009). Teoria e pratica della psicoterapia di gruppo. Bollati Boringhieri, Torino.

Linehan, M. (2011). Trattamento cognitivo-comportamentale del disturbo borderline. Volume II – I gruppi di skill training. Raffaello Cortina Editore, Milano.

Di Berardino C. (2008), L’approccio integrato nella psicoterapia cognitiva di gruppo, Franco Angeli, Milano.